Menu Chiudi

Terapia manuale

AntonioRiccoFisioterapista

Che cos’è la Terapia manuale:

La Terapia Manuale Ortopedica è una branca specialistica fisioterapica della cosiddetta riabilitazione neuro-muscolo-scheletrica che si basa su evidenze scientifiche.
L’obiettivo di questo approccio terapeutico è di alleviare la sintomatologia algica (il dolore) ed ottimizzare al meglio le capacità funzionali del paziente.

Il fisioterapista dopo un’attenta anamnesi, una corretta valutazione funzionale, delle abilità e delle possibili cause, procede con una diagnosi fisioterapica, un progetto riabilitativo, l’intervento vero e proprio ed infine una rivalutazione in base alle esigenze del paziente.

Che cos’è la Valutazione Funzionale:

La valutazione funzionale che effettua il fisioterapista ha l’obbiettivo di analizzare la relazione che è presente fra la disfunzione del sistema locomotore e il quadro sintomatico riportato dal paziente.
Mediante un processo iniziale, basato sull’esame del paziente partendo dalle sue condizioni soggettive e oggettive, il terapista manuale trae delle considerazioni che lo portano ad impostare una tecnica di trattamento e quindi ad un progetto riabilitativo.

Effetti benefici:

Questa terapia include, quindi, tecniche manuali, quali mobilizzazioni, manipolazioni e assegnazione di esercizi terapeutici mirati al fine di riequilibrare e recuperare la funzionalità dei tessuti e le funzioni dell’apparato locomotore mirando a:

riduzione del dolore
riduzione o eliminazione di rigidità neuro-muscolari e articolari
riduzione dell’irritabilità e dell’iper-eccitabilità del sistema nervoso
incremento della funzionalità e della capacità di carico dei muscoli, delle articolazioni e dei tessuti nervosi
miglioramento delle strategie posturali e degli schemi motori.

Principali patologie trattate:

Riabilitazione dell’articolazione temporo-mandibolare (ATM)
Sindrome dello stretto toracico
Lombalgia (ernia del disco, discopatie, stenosi lombare, sciatalgia)
Cervicalgia (cefalee, vertigini, ernie cervicali)
Sindrome retto-aduttoria (pubalgia)
Epicondilite (gomito del tennista)
Epitrocleite (gomito del golfista)
Fascite plantare e tallonite
Distorsione della caviglia
Metatarsalgia del piede e alluce valgo
Lesioni muscolari e tendinopatie inserzionali
Gonalgia (distorsione del ginocchio, sindrome femore-rotulea, lesioni del legamento crociato anteriore)
Algie alla spalla (lesione della cuffia dei rotatori, capsulite adesiva, lussazione e sublussazione di spalla)